Antonella Bellutti e la corsa alla presidenza del CONI6 min read

Alessia De Gilio

“Grandi cambiamenti all’orizzonte per i segni zodiacali. Il 2021 sarà l’anno della rinascita planetaria, ma attenti alle novità”. Non sappiamo se tutto ciò sarà vero e quel ‘attenti’ ha note amare. Quello di cui però ci siamo già accorti è che una donna di nome Antonella Bellutti, il 07 dicembre del 2020 ha alzato la mano per ufficializzare la sua candidatura alla presidenza del CONI. Non sappiamo se avrà la maggioranza; quello che possiamo già dire è che, come dicono gli astrologi, questa è una grande novità.

antonella bellutti
Antonella Bellutti – Oro ai Giochi Olimpici Sidney 2000

Chi è Antonella Bellutti

Il curriculum sportivo di Antonella Bellutti, classe 1968, è più unico che raro, e nella storia dello sport italiano è riuscita a dire la sua in più discipline. Il suo talento sboccia nella pista di atletica, dove colleziona 14 record nazionali e 7 titoli nazionali giovanili (il record nazionale juniores nei 60mt ostacoli indoor, ancora oggi è suo). Poi un infortunio la ferma, fino a chiederle di abbandonare la sua amata pista. Ma Antonella non si ferma. La riabilitazione le fa incontrare il ciclismo, con il quale nasce un amore che presto inizierà a brillare d’oro. Ed ecco che la Bellutti inizia a trasformarsi nella polivalente Belluti.

Nella sua vita la parola “primati” è una costante: è infatti l’unica atleta italiana ad aver vinto due Ori in due edizioni consecutive dei Giochi Olimpici e in due discipline diverse (Oro ad Atlanta 1996 – Inseguimento; Oro a Sidney 2000 – Corsa a punti). Ma non è finita qui. La vita da atleta di Antonella Bellutti continua a stupire, ed ecco che 2 anni più tardi partecipa ai Giochi Olimpici Invernali di Salt Lake City. È il 2002, e l’ex ciclista di Bolzano porta a casa un settimo posto nel bob a due femminile insieme all’atleta Gerda Weissensteiner. Anche quest’ultima disciplina è un’altra “prima volta” firmata Bellutti, diventando così anche l’unica atleta italiana che abbia fatto parte delle Nazionali di tre Federazioni Sportive diverse.

antonella bellutti
Giochi Olimpici Invernali di Salt Lake City 2002

Antonella Bellutti e i numeri dello sport italiano

“Se una cosa non è mai successa, non è detto che non debba succedere mai”. A dirlo è la stessa Antonella Bellutti riguardo proprio alla sua candidatura alla presidenza del CONI. Una candidatura che è diventata ufficiale dal 07 dicembre 2020, quando Antonella durante la conferenza stampa, ha presentato anche il suo manifesto per lo Sport Italiano. Ma perché fa così tanto scalpore la sua candidatura? Perché anche questa è una prima volta. Mai prima d’ora una donna si era candidata alla presidenza del CONI, e la gestione dello sport fino ad oggi è stata sempre e solo cosa da uomini.

I numeri parlano e ti raccontano una realtà che a volte a parole non si riesce a cogliere fino in fondo. In 107 anni di storia dello sport italiano, ci sono stati 732 Presidenti di Federazione, e 20 Presidenti del CONI. Tra questi, zero donne. Unica eccezione, fortunatamente, quella di Antonella Granata, eletta presidente della Federazione italiana squash (Figs) da poco più di 10 giorni, alla data in cui scriviamo. Mi diverte pensare che sia proprio il nome, Antonella, che con questa vittoria, abbia iniziato a far tremare quel muro di maschilismo di cui lo sport italiano è circondato. “Delle 44 federazioni sportive italiane, il numero delle donne ai vertici è ancora minimo. Questa è la fotografia dello sport italiano oggi. Cambiamola insieme!” ha detto proprio la Bellutti.

antonella bellutti

La candidatura di Bellutti

Non è facile scegliere di mettersi in gioco, esporsi a critiche, a rischi, fatiche ma è certamente più difficile non farlo, forse quasi un rimpianto inconsolabile, se è per una causa percepita come giusta e necessaria. Non è semplice sfidare un sistema di gestione di potere consolidato e così maschile, ma se oggi sono qui è perché l’idea di candidarmi, nata già anni fa, è maturata grazie a una crescente motivazione che ha trasformato quell’idea in un’azione che sento doverosa anche per rispetto della gioia avuta vincendo i due ori olimpici”.

See Also
sport covid-19 charity

La motivazione di Antonella è tanta, ed è pronta a diffondere tutti quei valori che l’hanno spinta fino a questa candidatura. Ha tutte le carte in regola per poter ricoprire il ruolo di Presidente CONI. Perché non è “solo” una ex-atleta. È laureata in scienze motorie, attivista, dal 2000 al fianco di “Assist nella difesa dei diritti collettivi delle Atlete di tutte le discipline sportive operanti a livello agonistico, e degli operatori e operatrici del settore (allenatori, manager sportivi, professionisti della comunicazione). È sempre contro ogni discriminazione, si è sempre spesa per le cause dei diritti LGBT+, da anni si occupa di formazione ed è stata rappresentate degli atleti alla giunta nazionale del CONI. E in tutto ciò, è anche imprenditrice: con la sua compagna Viviana Maffei gestisce la Locanda Itinerande ad Andogno (TN).

antonella bellutti
Antonella Bellutti con la sua compagna Viviana Maffei

Il Manifesto di Antonella Bellutti

Darò voce a chi si allena ogni giorno. Darò voce a chi ci prova. A chi si spinge oltre i propri limiti. Darò voce alle 95.000 associazioni sportive. Io darò voce quando sarò presidente CONI. Sono Antonella Bellutti. Sono pronta”. In uno dei suoi ultimi video sui social, sull’account “Comitato Bellutti Presidente”, sottolinea con queste parole lo sport che insieme a tutti noi Antonella vuole costruire. Uno sport che sia inclusivo e patrimonio di tutti e di tutto, che si faccia portavoce di valori come il rispetto, l’uguaglianza e la parità di genere. Perché lo sport non è un privilegio per pochi.

Nello sport che vorrebbe, Antonella Bellutti non dimentica nulla e nessuno. Ha redatto il suo manifesto per lo sport italiano che è disponibile sul sito belluttipresidente.it . “Per la mia formazione e per l’impegno nelle varie articolazioni del fenomeno sportivo mi sento di rappresentare lo sport in una sua espressione molto ampia e di testimoniarne la necessità di riconoscerlo come esperienza essenziale per la vita ed il progresso umano”. Lei è Antonella Bellutti ed è la prima candidata alla presidenza del CONI, Donna e Atleta, che forse il mondo dello sport italiano, e non solo, sta da tempo aspettando. Al 13 maggio 2021 manca ormai poco, e come ha detto lei stessa “se una cosa non è mai successa, non è detto che non debba succedere mai”.

What's Your Reaction?
Così così
0
Interessante
10
Non mi è piaciuto
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top